DX Century Club

 Max small

 

Venerdì scorso, durante la nostra consueta riunione settimanale, abbiamo avuto il piacere di festeggiare il conseguimento del diploma DX CENTURY CLUB rilasciato dall’ARRL (American Radio Relay League) da parte del nostro socio Max IZ2ZTQ
Questo diploma certifica che Max ha connesso almeno 100 Stazioni DX confermate attraverso la QSL di LOTW.
Max è un Radioamatore figlio della nostra Sezione, ha un nominativo recente, ha effettuato il corso da noi nel 2012, alla fine dell’anno ha effettuato l’esame e conseguito la patente, il nominativo è arrivato nel primo trimestre 2013.
Siamo davvero felici per lui, per il suo diploma e per la nostra sezione che si conferma molto brava a preparare i corsi e a preparare i radioamatori alla operatività in radio.
Per invogliare anche altri del suo corso ed i futuri radioamatori a fare attività radio e conseguire questo Diploma, gli abbiamo rivolto alcune domande, subito dopo il brindisi di Venerdì sera.

Max è stato difficile effettuare 100 DX in meno di 2 anni?
E’ una operazione facile quando sai già tutto, perché 100 country non sono moltissimi, ma diventa complesso se parti da zero come nel mio caso.

Spiegaci meglio, come hai iniziato?
Il corso che ho seguito qui presso la Sezione di San Donato Milanese è stato davvero bello e ringrazio molto gli insegnanti, Giovanni IW2MIU e Mirko IK2WFS, che in meno di sei mesi ci hanno insegnato con grande passione e dedizione, seguendoci davvero in tutto, davvero bravi.
Il corso è assolutamente necessario per poter rispondere durante l’esame alle domande a quiz per conseguire la patente.
L’esame, come il corso, non ti preparano all’utilizzo della radio. E’ quindi necessario farsi aiutare dagli amici della Sezione Radioamatoriale presso la quale ci si iscrive per arrivare ad usare la radio e capire tutti i meccanismi per diventare un bravo operatore.
L’aiuto, la solidarietà e la condivisione delle informazioni da parte dei Soci della Sezione di San Donato, mi ha stupito fin dal primo momento, ho scoperto davvero con grande gioia ciò che tutti oggi conosciamo come lo ‘HAM Spirit’.

Qual è stato il tuo primo QSO?
Il mio primo QSO in SSB l’ho effettuato a Giugno del 2013 con delle stazioni Italiane in 40mt.
Ma per arrivare a farlo ho dovuto prima comperare la radio, la scelta è stata lunga e difficile, quindi ho dovuto capire quale antenna utilizzare. Io abito in un appartamento al primo piano e quindi ho dovuto coniugare le esigenze di condominio con la versatilità. Dopo molti test, molte letture e molti confronti in Sezione, sono arrivato ad utilizzare la classica canna da pesca appoggiandola all’albero di fronte al mio balcone. Con questa configurazione sono riuscito a collegare in SSB moltissime stazioni Italiane e anche europee. Ricordo ancora oggi la felicità quando ho collegato le Isole Canarie lontane ben oltre i 5.000km dal mio QTH.

Il tuo primo QSO fuori dall’Europa?
Con l’antenna a disposizione, in fonia potevo fare ben poco, sono quindi passato al digitale.
Mi sono innamorato subito del modo digitale PSK31, con il quale ho effettuato collegamenti incredibili per la mia stazione.
Una calda sera di Luglio 2013, forse anche grazie alla propagazione particolarmente buona, ho collegato in pochi minuti, utilizzando PSK31, Stati Uniti, Argentina e Chile.
Ricordo che saltavo per tutta la casa come un pazzo che aveva scoperto qualcosa di straordinario!
Credo di essere stato alla radio tante ore, andando a letto tardissimo, quella sera.

Come sei arrivato a LOTW?
Le QSL faticavano ad arrivare, l’ARI aveva confermato con molto ritardo la mia iscrizione e pertanto non potevo ricevere ed inviare QSL cartacee.
Avevo ricevuto una sola QSL, via Diretta, dalla Spagna, nella lettera allegata alla cartolina il radioamatore Spagnolo evidentemente molto attento ai particolari, notando che ero una new entry, mi ha scritto che lui inviava sempre una cartolina diretta alle nuove leve, è stato molto carino da parte sua!
Anche per questo motivo, Marco IZ2LSP, della Sezione di San Donato, che non era mai stanco di rispondere alle mie domande, mi suggerisce di registrarmi a LOTW per iniziare a ricevere almeno delle QSL certificate, anche se elettroniche.
Nel tempo i QSO sono aumentati, ho migliorato la mia canna da pesca, sono passato ad una loop magnetica migliorando molto. Infine molti QSO sono riuscito a farli anche da una stazione che ho installato a bordo della mia barca. E’ incredibile i collegamenti che si riescono a fare con 100W in mezzo al mare senza alcun disturbo intorno.

Cosa suggerisci ai tuoi colleghi più giovani o a chi si approccia adesso a questo mondo?
Come prima cosa suggerisco loro di fare domande su domande ai colleghi della Sezione, anche quelle che pensiamo possano essere stupide, in Sezione troveranno sempre una risposta.
Come secondo consiglio, suggerisco di frequentare con assiduità la sezione di appartenenza e di prestare attenzione a chi è alla radio ed al suo modo di operare. Ascoltando gli altri, soprattutto se esperti, si impara moltissimo. Ho passato 4 mesi ad ascoltare la radio senza mai provare a rispondere e la tentazione, credetemi, è stata molto forte.
Come terzo consiglio suggerisco di fare esperimenti, non abbiate paura di provare. Provando si sbaglia e poi si capisce.

 

L’impatto elettromagnetico degli impianti di radioamatori

Grazie a Facebook ed al gruppo "Amici dell'ARI di San Donato Milanese" è venuta alla nostra attenzione un documento dell'ARPA di Bologna riguardo ad un eventuale impatto elettromagnetico delle nostre stazioni radio.

Indubbiamente un documento utile a dimostrare ai nostri cari condòmini o vicini di casa quando sollevano dubbi sulle nostre antenne e sulle emissioni da loro prodotte.

DOWNLOAD PDF

CQ World Wide DX Contest 2014

Lo scorso week-end, 25 e 26 Ottobre 2014, la nostra Sezione ha partecipato con grande successo al CQ World Wide DX Contest 2014.
E' forse il contest nel quale più radioamatori partecipano al mondo, lo scorso anno oltre 30.000 colleghi da tutte le parte del mondo hanno almeno fatto un collegamento.
Per chi avesse voglia di leggere le regole di questo contest, sono scaricabili QUI.

La nostra Sezione ha partecipato nella categoria Multi Operatore - Singolo Trasmettitore, utilizzando la nostra radio ICOM 775DSP collegata all'antenna verticale multi banda posizionata sul tetto della Sezione.

Gli operatori presenti al contest: Roberto(IK2HTY), Ferruccio(IK2REA), Maurizio(IZ2EWT), Marco(IZ2LSP), Gianluca(IZ2ZRC) e Max(IZ2ZTQ) alternandosi durante i due giorni, hanno realizzato oltre 600 QSO totalizzando un punteggio superiore a 210.
000 punti riuscendo a collegare anche stazioni per le quali sarà molto bello ricevere la QSL.

Il nostro scopo non era sicuramente quello di vincere, ma di partecipare imparando a gestire una stazione radio durante un contest e di imparare ad usare bene il software di stazione per la registrazione dei log durante il contest.

E' stato un bellissimo week end all'insegna dell'amicizia e del divertimento grazie ad una passione comune.
La squadra contest sta crescendo, soprattuto con l'inserimento di nuove leve che consentiranno alla squadra di gestire al meglio i prossimi contest.
Grazie anche agli amici che sono passati in sezione a salutare durante le attività.

Ricordiamo che i contest sono aperti a tutti i soci e partecipare è molto semplice: basta volerlo :-)
Forza fatevi avanti che più siamo più ci divertiamo.

Roberto IK2HTY Marco IZ2LSP Gianluca IZ2ZRC Max IZ2ZTQ

Silent Key

fiocco-nero-lutto-ennesimo-suicidio-crisi-sardegna-2 png

1487842 10201863739948406 1136814733 o 

Il C.D. della Sezione e i Soci tutti, danno notizia della scomparsa del Socio IK2RTH Luciano De Marchi, le esequie si terranno il 03 dicembre 2013 , alle ore 15.00 presso la Parrocchia di San Giuliano Martire in Piazza della Vittoria a San Giuliano M.se.

Ci mancherà moltissimo. Non lo sentiremo più enunciare in radio il suo famoso qth: “San Giulian dei Milanes (‘na volta…)” . Me lo voglio immaginare tutto preso a fare collegamenti là in alto, dove i segnali sono più puliti.

Caro Luciano rimarrai sempre nei nostri cuori, 73

 301721 3551813447261 950470289 n

 

Cluster